A CARTE SPIEGATE… PER VIAGGIARE!

1° INCONTRO: Sabato 9 maggio 2020, dalle 9.00 alle 12.30

2° INCONTRO: Sabato 16 maggio 2020, dalle 9.00 alle 12.30

L’arte degli origami: cenni storici e finalità pedagogiche

Sebbene l’arte degli origami si possa far risalire al lontano XI secolo d.c. in Giappone, è solo dopo la metà del secolo scorso che si è consolidata come una pratica comune dalle grandi potenzialità pedagogiche.

L’arte degli origami viene ancora oggi insegnata ai bambini, affinché possano realizzare da sé i propri giochi, con l’aiuto di genitori e maestri.

Giudicato da molti come un passatempo che distende la mente e stimola l’immaginazione, gli origami di carta è un interessante gioco che può entrare nelle scuole elementari, come fosse un vero e proprio programma didattico.

Destinatari

Il workshop è rivolto non solo ad insegnanti ed educatori ma a qualsiasi persona voglia cimentarsi nella scoperta dell’antica arte degli origami e imparare una tecnica di lavorazione che gli permetterà di creare un mondo di fantastici giochi da un semplice foglio di carta.

Obiettivi generali del laboratorio

Con il termine ORIGAMI si intende l’arte  di piegare la carta e, sostantivato, l’oggetto che ne deriva. La tecnica moderna dell’origami usa pochi tipi di piegature combinate in una infinita varietà di modi per creare modelli. In genere, questi modelli cominciano da un foglio di carta di forma quadrata le cui facciate possono essere di colore differente e continua senza fare tagli alla carta. Il formato è variabile ma se destinato alla manipolazione  da parte dei bambini, è opportuno che il foglio non sia troppo grande. Le mani,   sono implicate nella precisione dell’azione del piegare e le dita assumono una fondamentale importanza nell’apertura di piccoli pertugi o sottilissime piegature. Agevolare il lavoro con degli step di sequenza visivi si rivela molto utile ed efficace per la concentrazione e nella memoria di lavoro.

Procedimenti e passi dell’attività

  • piega a valle: si ottiene piegando il lembo del foglio in modo che al soggetto la piega così ottenuta, formi una sorta di avvallamento;
  • piega a monte: si ottiene piegando il lembo del foglio in modo che al soggetto la piega formi una sorta di spigolo;
  • piega a doppia piega: questa piega è formata da una piega a valle e una piega a monte successiva;
  • piega a libro: è una piega a valle che comprende una parte di foglio già modellata da altre pieghe, che viene così mossa lungo una linea come se si stesse sfogliando un libro.

La docente

Il laboratorio sarà tenuto da Annamaria Ferrari, docente di scuola dell’infanzia con specializzazione nel Metodo Montessori. Negli anni 1987-1988-1989 ha frequentato i laboratori sull’educazione visiva con Roberto Pittarello. Dal 1990 al 1992 ha lavorato presso Il Giardino del Futuro a Milano, con Bruno Munari e Roberto Pittarello; questo incontro straordinario le ha poi permesso di continuare a sperimentare l’arte come mezzo di educazione alla comunicazione, proseguendo l’esperienza con la conduzione di laboratori organizzati per bambini e per docenti di scuole di ogni ordine e grado.

Iscrizione e note organizzative

La quota di partecipazione per ogni incontro è di €. 35, comprensiva del materiale di consumo e l’uso di tutti gli attrezzi necessari che verranno forniti dall’organizzazione: per chi volesse iscriversi ad entrambi gli incontri, è prevista una offerta cumulativa ad €. 60 (invece che €. 70).

Per partecipare al corso è richiesta la preventiva iscrizione all’Associazione LA GRANDE QUERCIA al costo fissato per l’anno 2020 in €. 10.

Per le iscrizioni si può scrivere all’indirizzo di posta elettronica info@lasignoratalpa.com oppure mandare un messaggio via SMS o Whatsapp al numero 328.0155765 (Alberto); verrà data conferma dell’avvenuta iscrizione prima di poter procedere al pagamento (possibilmente via bonifico). Il laboratorio verrà attivato con un minimo di 6 partecipanti.

Vi chiediamo di arrivare in Atelier 15 minuti prima dell’inizio in modo da poter garantire la partenza puntuale del laboratorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *